ginnastica per fibromialgia 1

Ginnastica per Fibromialgia : l’importanza del Qi Gong

Esiste una ginnastica per fibromialgia? Quando il dolore è cronico, spesso la voglia di fare del movimento scompare.

Circa 2 milioni di italiani sono colpiti dalla sindrome fibromialgica, una forma cronica di dolore muscoloscheletrico diffuso e di affaticamento, che può determinare dolore, calore, tumefazione e rigidità.

Sebbene possa assomigliare ad una patologia articolare, non si tratta di artrite e non causa deformità delle strutture articolari.
La fibromialgia è in effetti una forma di reumatismo extra-articolare o dei tessuti molli.

Chi ne soffre si affida spesso alla medicina ufficiale, ma non è detto che per tutti sia possibile trarne veri benefici.

 

Per la partecipazione al seminario vai alla pagina EVENTI voce seminari Qi Gong : https://www.kyudoiaidoqigong.it/eventi-e-appuntamenti-2/

 

 

ginnastica per fibromialgia 2

Ginnastica per fibromialgia, leggi anche : https://www.duecieli.it/cura-di-se-metodo/2933

 

I miei studi sulla Scuola “Le Quattro Direzioni” applicata alla fibromialgia

La caratteristica del Qi Gong è di agire, attraverso il movimento dolce ed il respiro, come farebbe una sessione di agopuntura.

Quindi agisce promuovendo la crescita del Qi (energia vitale) e sostenendo il corretto funzionamento dei meridiani e dei tendini. Per questo, in una situazione delicata come la fibromialgia, spesso si rivela determinante.

Ho provato ad applicare, in alcuni casi specifici, gli esercizi preparatori del mio programma di Qi Gong, creando una ginnastica per fibromialgia da applicare in queste circostanze. I risultati sono stati non solo interessanti, ma anche IMMEDIATI.

 

Il caso di Olga

Un anno fa si è rivolta a noi Olga, una donna affetta da sindrome fibromialgica da circa 30 anni. La diagnosi è stata purtroppo tardiva, quindi la situazione si presentava piuttosto accentuata.

Impossibilità a spostarsi se non accompagnata, stanchezza che la relegava in casa e distesa sul divano per giorni… Olga ha sperimentato fino in fondo i sintomi legati alla fibromialgia e ne ha subito i disagi in ogni aspetto della vita.

Abbiamo deciso di seguirla personalmente su due fronti: io ho iniziato applicando gli esercizi durante una serie di sessioni individuali, quindi una ginnastica mirata a ridare al corpo di Olga l’abitudine al movimento, che aveva praticamente dimenticato.

Uno dei passaggi più significativi è stato creare la giusta circostanza, trovando l’esercizio adatto, per riuscire a facilitare il semplice PIEGAMENTO DELLE GINOCCHIA. Un movimento banale per chi può usufruire del proprio corpo in toto, ma un blocco per chi ha la fibromialgia.

 

Integrare le discipline

Nel giro di alcuni incontri Olga ha cominciato a sollevare le gambe da seduta, cosa che prima era impossibile.

Qui ha iniziato ad intervenire anche mia moglie Deborah, per accelerare i risultati (mentre proseguivano le sessioni di Qi Gong), attraverso l’ applicazione di:

  • Massaggi con oli essenziali
  • Fiori di Bach
  • Corretta alimentazione

Grazie all’azione integrata della ginnastica per fibromialgia e dei trattamenti naturali, nel giro di poco tempo Olga ha cominciato a camminare senza bastone, ma anche a percorrere da sola alcuni tratti di strada per fare delle brevi passeggiate.

Ora stiamo proseguendo con il programma. Ogni tanto qualche ricaduta si manifesta (è normale), ma i benefici si ripresentano velocemente.

 

ginnastica per fibromialgia 4

Ginnastica per fibromialgia, leggi anche: https://www.laruotadimedicina.com/fibromialgia-rimedi-naturali/

 

Qi gong e cure naturali: ecco perchè funzionano bene sulla fibromialgia

Capire perchè le nostre sedute funzionano e perchè non sempre si ottengono risultati con la medicina ufficiale, è molto semplice: i farmaci agiscono sul sintomo, il qi gong ed i massaggi con i fiori di bach, innestano energia e sinergia.

Questo significa che un corpo malato può restare “malato” anche quando può essere definito clinicamente guarito, se il trauma che abbiamo dentro non viene esternato e rimosso definitivamente.

La stanchezza può essere sia fisica che mentale, quindi è una forma repressiva, di disagio, che porta la persona ad essere inetta, apatica, ed il corpo ne risente quanto la mente.

Quindi il corpo smette di camminare, di muoversi, di fare le azioni più semplici e normali, non perchè non è più in grado di farlo, ma perchè non trova più la motivazione per farlo.

 

Equilibrio Corpo e mente

Spesso il corpo si atrofizza, ma la mente può anch’essa atrofizzarsi?

La mente può cadere in depressione, può smettere di mandare comandi al corpo, per questo noi lavoriamo sulla sinergia, perchè solo recuperando l’energia si trova la positività del proprio essere in maniera totale, quindi il sorriso, la forza per fare quello che volutamente abbiamo cercato di dimenticare di saper fare.

Se ti rivedi in questa descrizione, allora recupera la persona che sei: contattaci ed insieme faremo luce sui tuoi perchè!

#qigongesalute
#maestriqigong
#personaltrainerolistico

Vincenzo CESALE
チェサレ – ヴィンチェ ンゾ
www.personaltrainer-cesale vincenzo.com

Share This:

Lascia un commento