LA VITA E' COSI'- CADI SETTE VOLTE, RIALZATI OTTO-Duecieli

LA VITA E’ COSI’ CADI SETTE VOLTE, RIALZATI OTTO

Un pensiero di un grande spadaccino giapponese condiviso nel dojo NITEN ICHI RYU di spada, e nel dojo HAYATE di Kyudo (tiro con l’arco).

Vincenzo CESALE

www.duecieli.it

LA VITA E’ COSI’: CADI SETTE VOLTE, RIALZATI OTTO

Jnsei nana koroi, ya oki

Musashi continuò a dedicarsi allo zazen, sopportando il dolore fisico e mentale che ogni serio praticante di Zen conosce bene.

Va ricordato, inoltre, che Musashi era già malato ancor prima di arrivare Kumamoto e questo deve aver aggiunto un’ulterioredifficoltà alla sua pratica. Ma egli continuò a perseverare, approfondendo la sua comprensione dello Zen e lasciando il suo testamento spirituale alla pittura e ad altre arti.

Il samurai solitario
Miyamoto Musashi

di William Scott Wilson

Share This:

Lascia un commento