COS’È L’ISTINTO …

COS’È L’ISTINTO E PERCHÉ (A VOLTE) TI DISTRUGGE?

L’istinto è quella meravigliosa macchina che ti aiuta ad agire nei momenti di pericolo e ti protegge. L’istinto è quella brutta bestia che ti limita, ti inibisce, ti blocca completamente.
Perché, a volte, lavori a livello emotivo e mentale e non funziona?
Perché nonostante tu lavori come un matto, nonostante sudi lacrime e sputi sangue, non fai progressi e non ottieni i risultati che desideri?
Perché… perché… perché…
Perché hai fatto TUTTO quello che serviva TRANNE L’UNICA COSA che davvero funziona.

Tutto puoi fare ma NON SERVIRÀ finché non togli le protezioni che ti impediscono di andare a fondo.
Le protezioni sono quelle che crea l’istinto.
L’istinto è legato alla sopravvivenza, ed è quindi radicato nei crepacci più profondi della tua identità.
È strettamente legato allo spirito, che è l’energia vitale, costruttiva, creativa, “il soffio divino”. L’istinto è il suo opposto: è AUTOPROTEZIONE.

Di per sé non è cattivo: ti salva la vita.

ESEMPIO
Un pazzo ubriaco ti aggredisce. Puoi provare paura, forse. Se sei Mike Tyson magari paura non ne hai, perché sai che lo metti giù con un cazzotto. Se sei come me e arriva un pazzo che vuole prenderti a schiaffi, e sei solo, o sola, senza nessuno che ti può difendere, te la fai sotto.
Ad un certo punto però fai qualcosa. Per forza. Siamo vivi e non possiamo non fare niente. Qualcosa facciamo sempre.
Il tuo istinto autoprotettivo prende il comando e DECIDE LUI, al posto tuo, cosa fare. Spegne letteralmente mente ed emozioni, ed agisce.
O meglio, reagisce.
Ci sono solo 5 tipi di reazioni che può avere.

1. Lotta. Ti ordina di rispondere all’aggressione aggredendo a tua volta il pazzo ubriaco. Vai “CONTRO”.

2. Fuga. Ti ordina di fuggire a gambe legate. Vai “VIA DA”.

3. Congelamento. Ti ordina di immobilizzarti. Abbassi la testa e lo sguardo, curvi le spalle e resti fermo. In questo modo ti mostri piccolo piccolo e innocuo e forse l’aggressore perde la motivazione a colpirti: che senso ha compire qualcuno che non è nient’altro che un inutile pezzo di carne del tutto inerme? Resti “IMMOBILE”.

4. Seduzione. Pieghi il collo di lato in segno di sottomissione e tieni l’atteggiamento del gregario. Implicitamente, inconsapevolmente, fai una promessa: non mi picchiare e sarò tuo, o tua; sono dalla tua parte. Tu sei il capo e io sono il tuo fedele gregario. Sono qui per te, per darti quello che ti serve. Farò ciò che desideri. Vai “VERSO”.

5. Negazione. Resti in attesa negando l’accaduto o l’importanza dell’accaduto. “In fondo lui è solo uno sfigato, cosa vuoi che siano 2 schiaffi? La mia vita non cambia, cosa mi ha tolto? Io sono superiore a queste cose…”. Ti escludi dal mondo e vivi dentro di te. Vai “DENTRO”.

Queste 5 reazioni vengono chiamate “meccanismi di difesa”. Servono a proteggerci.
Tutti noi, TUTTI, abbiamo più volte sperimentato, nel corso della nostra vita, ciascuna di queste reazioni. E fin dai primi anni di vita. Non ci prendiamo in giro: è così.

La cosa importante, in relazione alla VERA CRESCITA, è diventare CONSAPEVOLI che queste reazioni istintive spengono mente ed emozioni.
Nel momento in cui l’aggressore ti vuole prendere a schiaffi, tu forse te la fai sotto (emozione).
Ma c’è un momento in cui agisci, mettendo in atto una di queste 5 reazioni. In quel preciso momento, la paura va a farsi benedire. Anche solo per una frazione di secondo. Se per es. tu scappi (reazione 2), ci sarà un attimo in cui non pensi a niente e non provi nessuna emozione e l’istinto mette in moto le gambe. In quell’attimo hai spento tutto il resto, e RESTA SOLO L’ISTINTO!

La conseguenza di tutto questo?
Che nel momento in cui vuoi fare un salto importante, per passare da una situazione a un’altra, e lavori solo sulle mappe mentali e sulla paura e le altre emozioni… il salto NON LO FAI.
Perché l’istinto è il “decisore”. È colui che decide. Colui che ti fa AGIRE.
E quando ti fa agire, come hai visto, spegne mente e emozioni.
E allora per quale motivo continuare a credere che la ‪#‎meditazioncinagnegnè‬, che lavora solo su mente ed emozioni, è sufficiente a farti svoltare?
Anche se tu hai cambiato le mappe mentali e le emozioni che provi, le hai sostituite con altre nuove e più produttive, quando devi agire l’istinto spegne le tue nuove mappe e le tue nuove emozioni.
In altre parole: se vuoi fare cambiamenti sostanziali, PRIMA DEVI DISTRUGGERE LE PROTEZIONI DELL’ISTINTO.

Questo è un estratto dell’ebook gratuito “Come e perché finora ti sei sempre sabotato”.
Se vuoi scoprire tutto su come l’istinto lavora su di te;
se vuoi cominciare a capire come essere tu a lavorare SU DI LUI;
se vuoi conoscere il miglior amico dell’istinto e sapere come lavorano in coppia; se vuoi tutto questo, scarica gratuitamente l’ebook che ho preparato per te.
Clicca qui: http://forms.aweber.com/form/94/457676294.htm
Devi inserire il tuo nome e l’indirizzo mail per riceverlo. Ti consiglio di inserire la tua mail principale perché nei prossimi giorni riceverai qualche altra sorpresina interessante…
Per dovere di cronaca, qualora ancora non ci conoscessi, ti informo che abbiamo massimo rispetto della tua privacy: i tuoi dati NON SARANNO divulgati e puoi cancellarti dalle nostre liste in qualsiasi momento cliccando l’apposito link presente in OGNI nostra comunicazione.

Il meglio di te è quello che puoi dare ORA.
Deborah.
‪#‎lameditazioncinagnegnènontiserve‬
P.S. : Abbiamo mandato l’invito a scaricare l’ebook ad una lista di persone che sono iscritte alla nostra newsletter. A quanto pare l’omaggio è stato gradito e molte si sono collegate al sito per scaricarlo. Questo in alcuni momenti ha causato un ingolfamento e rallentamento del server su cui è collocato il sito.
Tutto questo x dirti: il sito FUNZIONA.
Ci sono arrivate segnalazioni di persone che credevano che il sito fosse non funzionante. Ma è solo rallentato a causa del traffico.
Se non ti si apre subito la pagina, ATTENDI UN PO’.

Il sito FUNZIONA

http://www.soloattrazionenienteillusione.it/

Share This:

COS’È L’ISTINTO …

COS’È L’ISTINTO E PERCHÉ (A VOLTE) TI DISTRUGGE?

L’istinto è quella meravigliosa macchina che ti aiuta ad agire nei momenti di pericolo e ti protegge. L’istinto è quella brutta bestia che ti limita, ti inibisce, ti blocca completamente.
Perché, a volte, lavori a livello emotivo e mentale e non funziona?
Perché nonostante tu lavori come un matto, nonostante sudi lacrime e sputi sangue, non fai progressi e non ottieni i risultati che desideri?
Perché… perché… perché…
Perché hai fatto TUTTO quello che serviva TRANNE L’UNICA COSA che davvero funziona.

Tutto puoi fare ma NON SERVIRÀ finché non togli le protezioni che ti impediscono di andare a fondo.
Le protezioni sono quelle che crea l’istinto.
L’istinto è legato alla sopravvivenza, ed è quindi radicato nei crepacci più profondi della tua identità.
È strettamente legato allo spirito, che è l’energia vitale, costruttiva, creativa, “il soffio divino”. L’istinto è il suo opposto: è AUTOPROTEZIONE.

Di per sé non è cattivo: ti salva la vita.

ESEMPIO
Un pazzo ubriaco ti aggredisce. Puoi provare paura, forse. Se sei Mike Tyson magari paura non ne hai, perché sai che lo metti giù con un cazzotto. Se sei come me e arriva un pazzo che vuole prenderti a schiaffi, e sei solo, o sola, senza nessuno che ti può difendere, te la fai sotto.
Ad un certo punto però fai qualcosa. Per forza. Siamo vivi e non possiamo non fare niente. Qualcosa facciamo sempre.
Il tuo istinto autoprotettivo prende il comando e DECIDE LUI, al posto tuo, cosa fare. Spegne letteralmente mente ed emozioni, ed agisce.
O meglio, reagisce.
Ci sono solo 5 tipi di reazioni che può avere.

1. Lotta. Ti ordina di rispondere all’aggressione aggredendo a tua volta il pazzo ubriaco. Vai “CONTRO”.

2. Fuga. Ti ordina di fuggire a gambe legate. Vai “VIA DA”.

3. Congelamento. Ti ordina di immobilizzarti. Abbassi la testa e lo sguardo, curvi le spalle e resti fermo. In questo modo ti mostri piccolo piccolo e innocuo e forse l’aggressore perde la motivazione a colpirti: che senso ha compire qualcuno che non è nient’altro che un inutile pezzo di carne del tutto inerme? Resti “IMMOBILE”.

4. Seduzione. Pieghi il collo di lato in segno di sottomissione e tieni l’atteggiamento del gregario. Implicitamente, inconsapevolmente, fai una promessa: non mi picchiare e sarò tuo, o tua; sono dalla tua parte. Tu sei il capo e io sono il tuo fedele gregario. Sono qui per te, per darti quello che ti serve. Farò ciò che desideri. Vai “VERSO”.

5. Negazione. Resti in attesa negando l’accaduto o l’importanza dell’accaduto. “In fondo lui è solo uno sfigato, cosa vuoi che siano 2 schiaffi? La mia vita non cambia, cosa mi ha tolto? Io sono superiore a queste cose…”. Ti escludi dal mondo e vivi dentro di te. Vai “DENTRO”.

Queste 5 reazioni vengono chiamate “meccanismi di difesa”. Servono a proteggerci.
Tutti noi, TUTTI, abbiamo più volte sperimentato, nel corso della nostra vita, ciascuna di queste reazioni. E fin dai primi anni di vita. Non ci prendiamo in giro: è così.

La cosa importante, in relazione alla VERA CRESCITA, è diventare CONSAPEVOLI che queste reazioni istintive spengono mente ed emozioni.
Nel momento in cui l’aggressore ti vuole prendere a schiaffi, tu forse te la fai sotto (emozione).
Ma c’è un momento in cui agisci, mettendo in atto una di queste 5 reazioni. In quel preciso momento, la paura va a farsi benedire. Anche solo per una frazione di secondo. Se per es. tu scappi (reazione 2), ci sarà un attimo in cui non pensi a niente e non provi nessuna emozione e l’istinto mette in moto le gambe. In quell’attimo hai spento tutto il resto, e RESTA SOLO L’ISTINTO!

La conseguenza di tutto questo?
Che nel momento in cui vuoi fare un salto importante, per passare da una situazione a un’altra, e lavori solo sulle mappe mentali e sulla paura e le altre emozioni… il salto NON LO FAI.
Perché l’istinto è il “decisore”. È colui che decide. Colui che ti fa AGIRE.
E quando ti fa agire, come hai visto, spegne mente e emozioni.
E allora per quale motivo continuare a credere che la ‪#‎meditazioncinagnegnè‬, che lavora solo su mente ed emozioni, è sufficiente a farti svoltare?
Anche se tu hai cambiato le mappe mentali e le emozioni che provi, le hai sostituite con altre nuove e più produttive, quando devi agire l’istinto spegne le tue nuove mappe e le tue nuove emozioni.
In altre parole: se vuoi fare cambiamenti sostanziali, PRIMA DEVI DISTRUGGERE LE PROTEZIONI DELL’ISTINTO.

Questo è un estratto dell’ebook gratuito “Come e perché finora ti sei sempre sabotato”.
Se vuoi scoprire tutto su come l’istinto lavora su di te;
se vuoi cominciare a capire come essere tu a lavorare SU DI LUI;
se vuoi conoscere il miglior amico dell’istinto e sapere come lavorano in coppia; se vuoi tutto questo, scarica gratuitamente l’ebook che ho preparato per te.
Clicca qui: http://forms.aweber.com/form/94/457676294.htm
Devi inserire il tuo nome e l’indirizzo mail per riceverlo. Ti consiglio di inserire la tua mail principale perché nei prossimi giorni riceverai qualche altra sorpresina interessante…
Per dovere di cronaca, qualora ancora non ci conoscessi, ti informo che abbiamo massimo rispetto della tua privacy: i tuoi dati NON SARANNO divulgati e puoi cancellarti dalle nostre liste in qualsiasi momento cliccando l’apposito link presente in OGNI nostra comunicazione.

Il meglio di te è quello che puoi dare ORA.
Deborah.
‪#‎lameditazioncinagnegnènontiserve‬
P.S. : Abbiamo mandato l’invito a scaricare l’ebook ad una lista di persone che sono iscritte alla nostra newsletter. A quanto pare l’omaggio è stato gradito e molte si sono collegate al sito per scaricarlo. Questo in alcuni momenti ha causato un ingolfamento e rallentamento del server su cui è collocato il sito.
Tutto questo x dirti: il sito FUNZIONA.
Ci sono arrivate segnalazioni di persone che credevano che il sito fosse non funzionante. Ma è solo rallentato a causa del traffico.
Se non ti si apre subito la pagina, ATTENDI UN PO’.

Il sito FUNZIONA

http://www.soloattrazionenienteillusione.it/

Share This: